Chiese in Provincia di Modena - città di : Chiesa di Santa Maria Assunta

Chiesa di Santa Maria Assunta
Chiesa dell'Assunzione Chiesa dell'Assunzione di Maria Chiesa dell'Assunzione di Maria Vergine S. Maria Assunta

MODENA
Via Ancora 65 - Sassuolo (MO)
Culto: Cattolico
Diocesi: Reggio Emilia - Guastalla
Tipologia: chiesa
La pianta della chiesa ricalca un settore di cerchio, al cui centro è posto il presbiterio. Il fronte principale si presenta convesso, completamente avvolto da un ampio portico dal quale l'ingresso alla chiesa avviene tramite due accessi simmetrici. La struttura portante in calcestruzzo armato è costituita sette travi su altrettanti pilastri che convergono al centro dell'arco di cerchio, scaricando sull'alto pilastro che si trova alle spalle dell'altare. Una parete vetrata separa l'aula... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La pianta della chiesa ricalca un settore di cerchio, al cui centro è posto il presbiterio. Il fronte principale si presenta convesso, completamente avvolto da un ampio portico dal quale l'ingresso alla chiesa avviene tramite due accessi simmetrici. La struttura portante in calcestruzzo armato è costituita sette travi su altrettanti pilastri che convergono al centro dell'arco di cerchio, scaricando sull'alto pilastro che si trova alle spalle dell'altare. Una parete vetrata separa l'aula liturgica dalla chiesa feriale.

Pianta

La pianta è impostata su un settore di cerchio, al cui centro è posto il presbiterio. Due corpia a pianta rettangolare, addossati lungo i raggi del settore di cerchio, a nord-est e nord-ovest, ospitano la chiesa feriale e alcuni ambienti di servizio. Le sedute all'interno della chiesa sono disposte in file concentriche rispetto all'altare.

Prospetti

La facciata è convessa, avvolta da un ampio porticato ad archetti cementizi su pilastri. Gli ingressi sono laterali e simmetrici rispetto all'asse della chiesa. Completa la facciata la grande copertura bianca che culmina nella croce.

Struttura

La struttura portante in calcestruzzo armato è costituita sette travi su altrettanti pilastri che convergono al centro dell'arco di cerchio, scaricando sull'alto pilastro che si trova alle spalle dell'altare. I tamponamenti sono in muratura di laterizi faccia a vista.

Coperture

La copertura a un'unica falda si presenta monolitica e bianchissima, costituita da una soletta in laterocemento sostenuta da sette travi in calcestruzzo armato convergenti su un unico alto pilastro.

Pavimenti e pavimentazioni

L'interno della chiesa è pavimentato con piastrelle in maiolica decorata, il presbiterio è posto su un piano rialzato rispetto all'aula. Il porticato presenta pavimentazione in klinker posato a spina di pesce, mentre il sagrato, recentemente ridisegnato, è pavimentato con campiture in blocchetti di porfido delimitate da lastre di pietra grigia.

Elementi decorativi

La chiesa è molto semplice, non sono presenti particolari elementi decorativi.

1962 - 1962 (formazione parrocchia intero bene)

Il decreto vescovile di Mons. B. Socche del 27 giugno 1962 indica i confini della nuova parrocchia, sorta come altre da uno stralcio della parrocchia di S.Giorgio nel periodo di grande espansione di Sassuolo nel secondo dopoguerra.

1968 - 1969 (costruzione intero bene)

La chiesa viene eretta negli anni 1968-69 grazie al Comm. Pietro Marazzi, proprietario della Ceramica adiacente, su un terreno della Soc. A.C.A.L., beneficio della parrocchia di S. Giorgio.

1969 - 1969 (preesistenze carattere generale)

Prima della costruzione della chiesa (1968-69) si officiava in un oratorio, che venne poi demolito.

1996 - 1996 (ampliamento intero bene)

Nel 1996 il geom. Stefano Balberini progetta l'ampliamento del complesso parrocchiale, integrando gli spazi di servizio.

Mappa

Cimiteri a MODENA

Via Rubiera Campogalliano (Mo)

Via Z Barbieri Castelnuovo Rangone (Mo)

Via Serrasina Soliera (Mo)

Onoranze funebri a MODENA

Via Emilia Est 1320 Castelfranco Emilia

Via Don Martinelli, 23 41043 Modena