Chiese in Provincia di Modena - città di : Chiesa di San Pietro Apostolo

Chiesa di San Pietro Apostolo
S. Pietro Ap.

MODENA
Viale Milano 120 - Sassuolo (MO)
Culto: Cattolico
Diocesi: Reggio Emilia - Guastalla
Tipologia: chiesa
La chiesa si presenta come un insieme di volumi in laterizio faccia a vista, aggregati su una pianta romboidale, con l'ingresso principale corrispondente a uno degli spigoli. L'ingresso è rialzato e raggiungibile dal sagrato da due imponenti scalinate simmetriche e da una lunga rampa inclinata. Tra le due una piccola aiuola ospita una pianta di ulivo. L'interno è articolato dalla presenza di colonne cilindriche che sostengono la copertura in legno, illuminato dalla presenza di finestre a... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa si presenta come un insieme di volumi in laterizio faccia a vista, aggregati su una pianta romboidale, con l'ingresso principale corrispondente a uno degli spigoli. L'ingresso è rialzato e raggiungibile dal sagrato da due imponenti scalinate simmetriche e da una lunga rampa inclinata. Tra le due una piccola aiuola ospita una pianta di ulivo. L'interno è articolato dalla presenza di colonne cilindriche che sostengono la copertura in legno, illuminato dalla presenza di finestre a nastro e lucernari. A sinistra del presbiterio è la cappella per le celebrazioni feriali. Un ballatoio conduce a una candida balconata che si affaccia sul presbiterio, pensata in origine per il coro ma attualmente non utilizzata.

Pianta

La pianta è romboidale, con l'ingresso posto su uno spigolo e l'altare in corrispondenza di quello opposto. Lo spazio è unico articolato da colonne cilindriche, una sorta di navata principale è evidenziata dalla presenza di una copertura a due falde ribassata rispetto alla rimanente struttura in legno. Un ballatoio in ferro e legno sul lato sinistro della chiesa conduce ad una balconata al di sopra del presbiterio, pensata per il coro ma ora inutilizzata.

Prospetti

Non è possibile definire una vera e propria facciata. Dal sagrato la chiesa risulta molto chiusa, con in primo piano le due imponenti scalinate simmetriche che conducono all'ingresso. L'ingresso, posto in corrispondenza di uno spigolo, è in uno sfondato incorniciato da una modanatura in cemento.

Struttura

La struttura è costituita per lo più da setti in muratura di laterizi lasciati a vista sia esternamente che all'interno. All'interno i sostegni sono colonne cilindriche in calcestruzzo armato rivestite di laterizi.

Coperture

La copertura in legno è articolata in più falde, piane e inclinate, caratterizzata dalla presenza di lucernari. La struttura principale è costituita da travi in legno lamellare, poggianti sulle murature e sulle colonne. Il tavolato sostiene un manto di copertura in lamiera grecata d'alluminio.

Pavimenti e pavimentazioni

Il pavimento è realizzato utilizzando ceramica e marmi bianco e rosso di verona, secondo un disegno pensato dallo stesso progettista della chiesa.

Elementi decorativi

All'interno della chiesa sono presenti bassorilievi in terracotta alle pareti, rappresentanti storie del vangelo e la via crucis, realizzate dallo scultore pavullese Azeglio Babbini.

1961 - 1965 (preesistenze carattere generale)

Fino alla metà degli anni cinquanta, quello che attualmente è il quartiere Rometta, quasi non esisteva. Nel 1961 don Avio Spattini inizia il suo ministero in un garage. La prima chiesa viene inaugurata il 2 maggio 1965.

1975 - 1979 (costruzione opere parrocchiali carattere generale)

Dal 1975 al 1979 si realizzano le opere parrocchiali e la Canonica.

1989 - 1995 (costruzione intero bene)

Nel 1989 si realizza uno studio di massima per la nuova chiesa, su progetto dell'arch. Pier Giorgio Pinelli di Sassuolo. La chiesa viene inaugurata il 9 aprile 1995.

Mappa

Cimiteri a MODENA

Via Cimitero Ravarino (Mo)

Via Statale Nord 45 Mirandola (Mo)

Via Del Cimitero (Mo)

Onoranze funebri a MODENA

Via Lago Di Carezza, 28 41012 Carpi

Via Claudia 127 Maranello

Piazza S. Agostino 331 Modena