Chiese in Provincia di Modena - città di Sassuolo: Santuario di San Francesco in Rocca

Santuario di San Francesco in Rocca
S. Francesco in Rocca

MODENA / SASSUOLO
Piazzale della Rosa - Sassuolo (MO)
Culto: Cattolico
Diocesi: Reggio Emilia - Guastalla
Tipologia: chiesa
La chiesa si trova nel piazzale antistante il Palazzo Ducale. La facciata, progettata simmetricamente a quella di ingresso alla grande vasca della Peschiera o Fontanazzo, è coronata da un timpano che incornicia una meridiana, raccordato alla parte inferiore più larga da volute dipinte. L'interno è a unica navata coperta a botte, con due cappelle e vani minori su cui sono impostate le cantorie. L'interno compreso il presbiterio è completamente affrescato con finte architetture decorate con... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa si trova nel piazzale antistante il Palazzo Ducale. La facciata, progettata simmetricamente a quella di ingresso alla grande vasca della Peschiera o Fontanazzo, è coronata da un timpano che incornicia una meridiana, raccordato alla parte inferiore più larga da volute dipinte. L'interno è a unica navata coperta a botte, con due cappelle e vani minori su cui sono impostate le cantorie. L'interno compreso il presbiterio è completamente affrescato con finte architetture decorate con festoni di frutta e fiori, stucchi, vasi, balaustre e tendaggi, culminanti nello "sfondato" del soffitto ad opera di Jean Boulanger.

Pianta

La chiesa ha una pianta ad aula, con volta a botte, su cui si affacciano due grandi cappelle laterali, affiancate da altre di minore entità sulle quali sono imposte le tribune destinate alla famiglia ducale ed al seguito. Il grande altare maggiore in legno separa la navata dal coro.

La facciata, progettata simmetricamente a quella di ingresso alla grande vasca della Peschiera o Fontanazzo, è coronata da un timpano che incornicia una meridiana, raccordato alla parte inferiore più larga da volute dipinte.

Struttura

La struttura non è visibile, ma in analogia con gli edifici contigui si presume sia in muratura di laterizi o di pietra e laterizi.

Coperture

La struttura di copertura è in legno con tavelloni in laterizio di produzione industriale, il manto è in coppi di laterizio.

Pavimentazioni

Il pavimento è in marmo di Verona bianco e rosso, a formelle quadrate posate in diagonale.

Elementi decorativi

L'aula è stata affrescata nel 1651 dai quadraturisti bolognesi B. Binchi e GG. Monti con finte architetture, festoni, tendaggi, balconate secondo il carattere illusorio dell'arte barocca presente anche nel Palazzo ducale. Al centro della volta, il pittore francese Jean Boulanger, autore dei grandiosi cicli pittorici del Palazzo ducale, dipinse nel 1652 l'"Apoteosi di S. Francesco".

1630 - 1630 (preesistenze carattere generale)

Nel 1630 il duca Francesco I chiese permesso a papa Innocenzo X di poter ricostruire l'oratorio dedicato a San Francesco, allora inglobata nel complesso della rocca, sul lato opposto della piazza.

1646 - 1653 (costruzione intero bene)

Nel 1646 l'architetto B. Avanzini fornì i disegni del nuovo oratorio, pensato come Cappella collegata direttamente agli Appartamenti Ducali, che si inseriva nel disegno simmetrico della piazza antistante il palazzo; posata la prima pietra nel 1650, la benedizione solenne avvenne nel 1653.

1667 - 1857 (realizzazione coro)

Nel 1667 su progetto di Antonio Loraghi la chiesa fu ultimata con la costruzione del coro, terminato nel 1779. Nel 1857 la costruzione di una lanterna nel soffitto distrusse la decorazione settecentesca conservata al livello inferiore. In seguito agli ultimi eventi bellici la lanterna fu sostituita con l'attuale soffitto a falso cassettonato in travi di cemento.

1712 - 1712 (modifiche coro)

Nel 1712 vengono chiuse le due finestre del coro per ridurle ad armadi reliquiari.

1774 - 1779 (decorazione facciata)

Nel 1774 viene approvata la proposta del Bellei di collocare sopra la facciata della chiesa una meridiana invece di un orologio. Nel 1779 vengono poste sulla facciata le vecchie statue in pietra arenaria che coronavano il Palazzo Ducale.

1994 - 1994 (restauro intero bene)

Nel 1994 fu istituito un Comitato per il restauro dell'edificio, composto dall'Arciconfraternita del SS. Crocifisso, da rappresentanze di imprenditori, da istituzioni e cittadini, il quale ha saputo restituire al monumento l'antico valore artistico.

Mappa

Cimiteri a MODENA

Via Santa Rita Da Cascia Sassuolo (Mo)

Via San Prospero Sassuolo (Mo)

Via San Prospero Sassuolo (Mo)

Onoranze funebri a MODENA

Via Pia 20 Sassuolo

Via Fenuzzi 26 Sassuolo

Via Brescia 2/4 Sassuolo