• Home
  •  > Notizie
  •  > Formigine. Tragedia in stazione a Casinalbo Un 22enne investito da Gigetto

Formigine. Tragedia in stazione a Casinalbo Un 22enne investito da Gigetto

FORMIGINE. Tragedia ieri mattina alla stazione di Casinalbo dove un giovane della zona di appena ventidue anni è morto dopo essere stato travolto dal treno della Modena-Sassuolo. Stando ai racconti dei testimoni e anche – pare – alle immagini delle telecamere di videosorveglianza presenti in stazione, si tratterebbe di un gesto volontario. Sull’accaduto sta ora indagando la polizia ferroviaria.

Tutto sarebbe successo in pochi istanti quando in stazione in via Sant’Ambrogio stava arrivando il Gigetto delle 8.37 che era diretto verso Sassuolo.

Stando al racconto di una testimone, molto scossa dopo avere assistito alla scena, il giovane negli istanti che hanno preceduto la tragedia non aveva mostrato nessun segno di irrequietezza.

Alla fermata non c’erano molte persone a quell’ora, solo pochi pendolari diretti verso i posti di lavoro; sembrerebbe che il ragazzo in un primo momento fosse seduto e che poi si sia alzato iniziando a passeggiare avanti e indietro, senza però destare alcuna preoccupazione nei presenti. «Prima ancora che il treno potesse frenare – racconta sempre la testimone oculare – si è consumato il dramma».

Immediatamente sono arrivati sul posto i mezzi del 118, con automedica e ambulanza che però non hanno potuto fare nulla se non constatare la morte del ragazzo. Intervenuti subito anche i carabinieri, la polizia locale e i vigili del fuoco. La circolazione del treno sulla linea Modena-Sassuolo è stata naturalmente sospesa per alcune ore e via Sant’Ambrogio nel tratto della ferrovia in cui è avvenuto l’incidente è stata chiusa dalla polizia locale in modo da permettere tutti i rilievi del caso. Infine, sembrerebbe che sul corpo del giovane verrà nei prossimi giorni eseguita l’autopsia. —

S.P.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Pubblicato su Gazzetta di Modena