• Home
  •  > Notizie
  •  > Le società centenarie celebrano Caruso

Le società centenarie celebrano Caruso

modena. Domani alle 16, nell’Auditorium della Corale Rossini, in via Borri 30, le “Società Centenarie” della città e della provincia, per iniziativa del presidente Ermanno Zanotti, celebrano il mito del tenore napoletano Enrico Caruso ricordando i cento anni dalla sua prematura scomparsa. Relatore dell’evento, che ha come titolo “Perchè Enrico Caruso rimane Re dei Tenori”, è il musicologo modenese Daniele Rubboli che ha già presentato questa sua tesi anche ai Lions di Milanlo, e la porterà anche prossimamente a Lucca, Assisi e Roma. La conversazione di Rubboli sarà arricchita dalla proiezione di alcuni video musicali che possono testimoniare l’eccellenza di questo artista che è stato a lungo una delle colonne portanti del Metropolitan di New York e ha lasciato il proprio nome legato anche ad alcune “prime” di nuove opere come “L’Arlesiana” di Francesco Cilea; “La Fedora” di Umberto Giordano, “Le maschere” di Pietro Mascagni, “Germania” di Alberto Franchetti. Ingresso libero con Green Pass.

Pubblicato su Gazzetta di Modena