• Home
  •  > Notizie
  •  > Sassuolo. Morto Amos Pigoni, anima del circolo 1° Maggio

Sassuolo. Morto Amos Pigoni, anima del circolo 1° Maggio

Il 69enne stroncato da un malore mentre preparava le caldarroste in garage: «Ci lascia un uomo buono, era speciale»

Alfonso Scibona

Ancora un lutto, improvviso, deflagrante, per il circolo 1° Maggio di via Pista.

È morto a causa di un infarto fulminante a 69 anni Amos Pigoni, una delle anime del sodalizio. La morte lo ha sorpreso mentre era in garage lunedì nel tardo pomeriggio, intento a preparare le caldarroste per la cena. La triste scoperta direttamente dalla moglie Marcella Menetti.

«Era tornato a casa da poco – ha detto la donna con le parole rotte da un dolore terribile – e mi aveva detto che sarebbe sceso per preparare le caldarroste. Dopo circa trenta minuti sono scesa insieme al cane e vendendo la luce accesa ho messo dentro la testa: era riverso per terra, praticamente esanime».

Non è l'unica disgrazia per questa famiglia, conosciutissima nel quartiere Ancora. La coppia diversi anni fa aveva perso l'unico figlio, Christian, in una situazione analoga, mentre si trovavano tutti insieme in montagna ed erano seduti fuori dalla casa. Il ragazzo, vedendo che il cane abbaiava in una certa direzione si è alzato, ha percorso pochi passi ed è caduto a terra fulminato.

«Sempre disponibile, sempre educato, mai una parola fuori posto, una persona speciale che ci siamo goduti con grande affetto, quello che lui nutriva per tutti noi». Sono le parole del presidente del circolo 1° Maggio ieri mattina, Giuseppe Malagoli, venendo a conoscenza della morte di Amos Pigoni.

Le altre testimonianze parlano di disponibilità e di rispetto. «Eravamo in coppia a servire quando c'erano le cene - ha aggiunto Gianni Ferrari - ed anche in altre attività. Ci mancherà molto».

Tristezza assoluta per chi gestisce da tanto tempo l'attività di via Pista. «Ci eravamo visti anche pochi giorni prima - dice con voce rotta dall'emozione Silvia Garzia - e stavamo organizzando la festa di Halloween per i bambini e le famiglie, in programma domenica prossima. Di Amos posso testimoniare la grande disponibilità, senza risparmio, che aveva per tutti noi, dove c'era da fare qualcosa lui c'era. Ci mancherà moltissimo».

In suo suffragio ieri sera è stata celebrata la recita del rosario nella chiesa parrocchiale dell'Ancora, dove oggi alle 15.30 si terrà il rito funebre per dargli l’ultimo saluto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicato su Gazzetta di Modena