• Home
  •  > Notizie
  •  > Addio a Cesare de Agostini raccontò corse e piloti

Addio a Cesare de Agostini raccontò corse e piloti

MANTOVA. E’ morto ieri a 80 anni Cesare de Agostini, giornalista e scrittore che ha dedicato la vita a raccontare i grandi campioni delle corse automobilistiche.

Era molto noto nel mondo della Formula 1 avendo dedicato una collana di volumi, “Vite da corsa” per la Giorgio Nada editore, a piloti di ieri e di oggi con l’inseparabile aiuto

di un altro scrittore mantovano, Gianni Cancellieri, già direttore di Autosprint. I suoi campioni preferiti sono stati Tazio Nuvolari e Gilles Villeneuve, che ha studiato in lungo e in largo. Conobbe e frequentò anche Enzo Ferrari, a cui dedicò il libro “Il sceriffo”, e altri personaggi rimasti nella storia di Modena come il cappellano della Formula 1, soprannominato don Ruspa proprio dal Drake. Don Sergio Mantovani si guadagnò l’appellativo per aver abbattuto di notte un rudere sfidando il divieto della Sovrintendenza per far posto a una più utile casa di riposo per gli anziani modenesi. Una storia ruspante che meritava un libro ad hoc.

De Agostini nella sua carriera incontrò anche Luca Di Montezemolo e Mauro Forghieri che hanno firmato stagioni felici della Ferrari.

Pubblicato su Gazzetta di Modena