• Home
  •  > Notizie
  •  > Ragazzi morti a Brescia Erano tutti senza patente

Ragazzi morti a Brescia Erano tutti senza patente

BRESCIA. C’è un particolare che lascia sgomenti dietro il tragico incidente mortale di Rezzato (Brescia) in cui hanno perso la vista cinque ragazzi, tutti amici, tutti giovanissimi. Nessuno di loro in quell’auto tra l’altro ricevuta in prestito da un sesto giovane che non era con loro, è risultato essere in possesso della patente. Nessuno di loro aveva nemmeno sostenuto gli esami teorici per poi arrivare a sostenere l’esame di guida finale. A cominciare dal ventiduenne che è stato trovato al volante Salah Natiq, il più grande del gruppo che aveva appena compiuto 22 anni. L’auto gli era stata prestata da un amico di Casto (Brescia) che li seguiva su un’altra vettura ed è giunto sul luogo dello schianto solo qualche minuto dopo l’impatto, che ha sbalzato i cinque corpi fuori dall’abitacolo senza lasciare scampo. Il padre di Salah ha confermato che suo figlio non aveva la patente. E così gli altri ragazzi. Resta quindi da capire come mai sia stata prestata quell’auto a chi non era in grado di guidarla, per quali motivazioni.

Pubblicato su Gazzetta di Modena