• Home
  •  > Notizie
  •  > Il giudice ordina perizie per tracce e telefonate

Il giudice ordina perizie per tracce e telefonate

Omicidio di Gaggio: ieri il gip Eleonora Pirillo ha nominato il perito che eseguirà una consulenza sule tracce e i reperti raccolti nel luogo del crimine. E oggi nominerà il consulente per le utenze...

Omicidio di Gaggio: ieri il gip Eleonora Pirillo ha nominato il perito che eseguirà una consulenza sule tracce e i reperti raccolti nel luogo del crimine. E oggi nominerà il consulente per le utenze telefoniche di quella notte maledetta lungo la via Emilia. In questo modo si potranno fissare in modo netto, attraverso questi incidenti probatori, alcuni punti che diano chiarezza sulla vicenda che ha portato al ritrovamento del cadavere di Raffaele Cavaliere, stimato imprenditore edile campano e modenese di adozione, trovato trucidato barbaramente con decine di coltellate alla gola e al torace un mese fa dentro la sua auto parcheggiata proprio accanto al bar che fa angolo con la strada che porta a Gaggio. Sotto accusa il suo ex socio Pietro Ragazzo, 50 anni. Il sospettato, ora in custodia cautelare in carcere e assistito dall’avvocato Flavia Sandoni, ha finora taciuto alle risposte del magistrato. Ma, fatto davvero singolare, è stato riconosciuto da un testimone importante: l’uomo è stato chiamato da Ragazzo quella notte in quel posto per farsi portare a casa. I reperti dentro l’auto e i movimenti di telefonate in quel posto indicheranno elementi preziosi. Resta ancora da trovare il luogo dell’omicidio. —





Pubblicato su Gazzetta di Modena