• Home
  •  > Notizie
  •  > Pavullo, commozione per l’addio a Debora «Quanto amore donava alle sue bimbe

Pavullo, commozione per l’addio a Debora «Quanto amore donava alle sue bimbe

PAVULLO . Una folla incredibile per Benedello, 300 persone, ha dato ieri l’ultimo saluto a Debora Schieri, la commessa 34enne del supermercato Vandelli di Sant’Antonio morta venerdì a Baggiovara per emorragia celebrale. 

Chiesa gremita, e altrettanta gente sul piazzale. Tanti occhi lucidi e abbracci ai suoi genitori Angelo e Gabriella e ai famigliari, col pensiero fisso alle sue tre bimbe: Giulia (11 anni), Chiara (9) ed Elisa (3).

Per loro, in una necrologia dedicata, un abbraccio anche da parte della preside Rossana Poggioli e di tutto il personale scolastico. 

 

«Hai sempre combattuto con forza per affrontare la vita e le difficoltà che ti si sono presentate davanti, da lassù volgi lo sguardo alle tue bimbe. Riposa in pace, piccola grande guerriera». Così la famiglia nel messaggio sul ricordino.

«Davanti alla morte di una mamma di 34 anni le domande si fanno forti in tutti noi – ha sottolineato il parroco don Marco – la risposta è sempre in Dio. Anche se non capiamo, poniamo la nostra fiducia in lui, nella sua Provvidenza e nella tenerezza di Maria, che è madre di tutti». 

«Debora con la sua vita mi ha mostrato una cosa importante: la forza dell'amore, cosa l'amore può fare» ha detto il diacono Ennio in un toccante messaggio finale. 

 

 

«Nonostante le sue peripezie, quanto amore ha donato alle sue tre bimbe... “Le mie cucciole”, le chiamava. Quanto le ha protette con la sua presenza. Angelo, Gabriella e sorella Gigliola: Debora vi ha consegnato ciò che di più bello aveva, le sue figlie. Credo che ora vi dica: “Adesso ci dovete pensare voi a portare avanti quello che io ho iniziato, perché il Signore mi ha chiamato ad assistervi dal Cielo”. La nostra parrocchia vi è vicino perché possiate avere sostegno, aiuto e tanta speranza». 

Di fronte a una tale partecipazione e alle iniziative di solidarietà di questi giorni, la famiglia ci tiene a rivolgere a tutti il suo più sentito e commosso ringraziamento. —

D.M.

Pubblicato su Gazzetta di Modena