• Home
  •  > Notizie
  •  > Modena. Festival filosofia: è morto Remo Bodei

Modena. Festival filosofia: è morto Remo Bodei

Scompare a 81 anni uno dei grandi maestri della scuola italiana era cittadino onorario di Modena

MODENA. Grave lutto per il festival filosofia di Modena e per la città di Modena che perde un suo cittadino onorario. Al'età di 81 anni è morto il filosofo Remo Bodei. Malato da tempo, lo scorso settembre, a causa delle sue condizioni di salute, fu costretto a disertare la presenza alla manifestazione che, insieme a Michelina Borsari, aveva contribuito a creare e ad affermarsi a livello internazionale.

Filosofo del dialogo, delle passioni e della ragione, analizzava il passato per comprendere il presente. Remo Bodei,  è stato uno dei grandi maestri della scuola italiana, capace di conquistare la Normale di Pisa e le Università del mondo, da Cambridge a Los Angeles, da New York ad Heidelberg. Cresciuto frequentando le lezioni di Bloch, ha seguito il pensiero teoretico, ha studiato Spinoza e Gadamer e approfondito la filosofia tedesca, curando anche le opere italiane di Hegel e Adorno.


Pensatore capace di lucide analisi politiche e sociali, che aveva già anticipato il declino degli intellettuali (“non servono più”) e il ritorno della realtà con cui fare, anche filosoficamente, i conti (“la crisi ci ha restituito il contatto con gli spigoli”), amava lo studio e sapeva trasmettere passione e curiosità agli studenti. La sua lezione più bella è la sua idea di filosofia: “Una forma di igiene mentale, un aiuto a orientarsi nel mondo”. Tra i suoi libri “Geometria delle passioni” (Feltrinelli), “Limite” (Il Mulino), “Le forme del bello” (Il Mulino).

 

Un grande intellettuale e una persona di grande dolcezza, che ha dato tanto ai suoi studenti e alla nostra città, che l'ha sempre accolto con entusiasmo e grande partecipazione, ed a tutta la società”.

Con parole di affetto e gratitudine il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli ricorda il professore Remo Bodei, scomparso nella giornata di giovedì 7 novembre. Bodei era cittadino onorario di Modena dal settembre 2007, Presidente del Comitato Scientifico del Consorzio per il Festivalfilosofia, ha partecipato a tutte le edizioni del Festival dal 2001 al 2018. “Era amatissimo dal pubblico – continua il sindaco - che aveva compreso la sua capacità di esprimere concetti di grande profondità con parole adatte anche ad una platea eterogenea e di non adepti, e fino all'ultimo ha dato un contributo fondamentale di idee per le nuove edizioni del Festival”.

Una delegazione della città di Modena con il gonfalone della città sarà sabato 9 novembre all’Università di Pisa in occasione dei funerali.

Pubblicato su Gazzetta di Modena